Primo mese di lavori al lotto 12 del cantiere per l’ammodernamento dell’autostrada D1, nel tratto che congiunge i due capoluoghi più popolosi della Repubblica Ceca, Praga e Brno. Toto Costruzioni Generali, con i partner Geosan Group e Sine Midas Stroy, ha completato gli allargamenti temporanei della sede stradale, un intervento preliminare all’espletamento delle fasi successive, e ha tagliato il primo traguardo del progetto, con la completa demolizione di due sovrappassi, eseguita in sole 26 ore.

Si è trattato di una sorta di operazione “chirurgica” a cuore aperto su una delle principali arterie del paese, in un tratto attraversato da una media di oltre 40mila veicoli al giorno. Per minimizzare l’impatto dei lavori su questo flusso vitale di traffico dalla Capitale verso est, tra le uscite 90 e 104, è stata predisposta una meticolosa attività di traffic management, tesa a garantire la sicurezza sia dei lavoratori del cantiere sia degli utenti dell’autostrada, con le manovre più delicate eseguite in orari notturni.

Il Lotto 12, con i suoi 13,6 km di lunghezza, è il tratto più lungo che sia mai stato affidato da RSD, la Direzione delle strade e autostrade ceche, sulla storica autostrada D1 Praga-Brno. Un’autostrada che, a ottant’anni dall’inizio della sua storia, necessita di una nuova pavimentazione stradale a doppio strato, adeguata ai più recenti standard europei.